lunedì 29 giugno 2015

DEJEUNER alla finestra

............        
...la finestra afferra       
il vuoto che dà sulla strada      
lo attrae lo plasma      
con le sue variazioni stagionali       
i cieli intricati appaiono    
nel loro celeste rotondo illimitato      
sono lembi indiscreti        
sono me e sono te      
 mentre facciamo colazione      
incorniciati nell' aria...  
..............
.............
stoffa, carta, colori e cuciture su carta da scenografia 
Tit. Déjeuner alla finestra        

giovedì 25 giugno 2015

CITTA' INVISIBILE , essere forma

.............        
...potessi davvero vedere il tempo      
lo custodirei nel mio sguardo       
come sortilegio teatrale           
poi lo vorrei fermare          
potrei cedergli un sorriso        
con cui esagerare forse anche mutare      
i dubbi che rinascono       
istante dopo istante       
nel ritmo affannato       
di un mondo innaturale     
nel passo lungo l' illusione     
è un lampo in uno sguardo     
è il riflesso di una goccia d' acqua      
è l' attimo che coglie il colore       
è il tempo eternamente       
 fuori dal tempo...
............. 
     ..............     
materiali vari per scultura recyclart     
Tit.   Città invisibile due, essere forma    
 ............  

lunedì 22 giugno 2015

METROPOLIS

...........       
...la città che si sveglia        
odora di caffè e cornetti        
e motori che corrono        
verso chissà dove      
e si sente l' aroma     
delle vite in transito      
nell' alba delle tempeste      
che imbroglieranno un po'       
le abilità e i sentimenti      
di noi umili lavoratori     
persi nel giorno che si sgrana...    
.............
   ............         
colori vari, stoffe e cuciture su carta da scenografia   
Tit.  Metropolis         
.............         

giovedì 18 giugno 2015

MELE A MEZZANOTTE

.............         
...notte alta silenzio profondo       
i figli degli uomini dormono      
sonni senza sogni      
benedette queste ore       
chine sui figli di madre terra       
che nel blù primitivo     
parlano insieme lingue sconosciute       
 in risonanza tra loro cantano       
sin dal principio del mondo      
quando l' eco dello spazio      
era senza confini       
e la musica riposava nei cuori      
come piuma del paradiso...   
.............    
............
colori, crochet e cuciture su carta da scenografia      
Tit.   Mele a mezzanotte    

lunedì 15 giugno 2015

PENSIERI ONDIVAGHI

............       
...la cipria dei pensieri      
si libera nell' aria      
avvolge i piedi       
li solleva dall' inerzia     
li porta nelle piccole cose      
a fare il mondo      
nel lievito profumato      
del suo farsi pane quotidiano      
nei crepuscoli infuocati      
respiri lunghi che spostano fiati      
assoluti e necessari al sogno       
di una realtà a volte flusso caldo    
a volte scomodo dispiacere      
sempre vita da vivere       
imprevedibile...   
.............
.............
tempera su carta da scenografia, gessetti, biro e inchiostro su cartone riciclato
Tit.   Pensieri ondivaghi
.............  

giovedì 11 giugno 2015

ATTIMI DI POLVERE

............       
...aspetto il treno     
appoggiata al muretto      
il sole mistico       
di questa primavera      
che si sta surriscaldando        
accarezza con urgenza          
nastri di pelle nuda        
chiama dal buio       
 gli atomi materia        
che mi viaggiano il corpo      
mi guardo intorno      
sotto la pensilina di fronte       
un piccione batte le ali        
forma una virgola argento       
 illumina la polvere        
con forza annunciata..     
...........  
..............
inchiostro, ricami e cuciture su frappa ecoart   
Tit.  Attimi di polvere   
.............

lunedì 8 giugno 2015

LA LINGUA CHE DORME

..........        
...generando il mondo     
concepito nel profondo del cuore      
la lingua dono      
della foresta di parole      
dall' oscurità dei nostri pensieri      
accende il potere terribile       
indelebile che la compone       
ci inventa in ogni missiva      
ci porta a termine      
tra linguacce bevute e bestemmie       
vaga il sentiero personale       
la via dolce amara salata       
centro nutrimento nel progresso       
dei passi che brillano      
in piccoli fuochi      
a sbucciare il buio della notte...     
............
.............
gessetti, frappe ecoart e cuciture su cartoncino 
Tit.   La lingua che dorme
.............

giovedì 4 giugno 2015

FILOSOFIA DI UN' APE

...........     
...se fossi un'ape      
è qui che starei     
completamente affondata      
nell' ardita fragranza del mondo      
nel mezzo del tiglio     
del glicine del calicanto del gelsomino     
a raccattare profumi     
ebbra di fluidi vitali     
prima dello sciupìo dell' indifferenza    
della distruzione infernale     
che attrae in ogni stagione      
la mano del figlio dell' uomo      
nella sua confusione ignora       
il proprio odore      
e le radici di sangue      
che lo percorrono dimentica      
il dialogo assoluto e ricchissimo     
che una madre ha      
con il proprio figlio...      
............      
 .............
acquerello su cartone riciclato, stoffa vintage e cuciture
Tit.   Filosofia di un' ape 
.............

lunedì 1 giugno 2015

MA-DONNA PERVINCA

..........     
...i gatti muoiono in silenzio     
scompaiono così come sono venuti       
senza chiedere nulla si assopiscono       
tra le radici degli alberi        
mentre nella notte profonda      
la luna luminosa       
come una barca con la lunga scia      
bianca sull' acqua blù      
sembra smarrire un po'      
del suo fascino      
il caso mette in moto      
il più incontrollabile e insofferente      
disegno di vita     
fino a stancarvi...  
...........
 ............
acrilico su cartone telato   
Tit.    Ma-donna pervinca  
   ............